Convegni

MY GOVERNANCE TRA GLI ORGANIZZATORI DEL CONVEGNO “IL RESPONSABILE DELLA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE: CONFERENCE 2018 Stato dell’arte, Best Practice ed Evoluzioni ”

MY GOVERNANCE TRA GLI ORGANIZZATORI DEL CONVEGNO:
“IL RESPONSABILE DELLA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE: CONFERENCE 2018 Stato dell’arte, Best Practice ed Evoluzioni ”

Offrire un momento di riflessione alle Pubbliche Amministrazioni con i massimi esperti di trasparenza amministrativa e di prevenzione della corruzione. Verificare lo stato di attuazione della normativa ed illustrare casi di best practices che possano essere presi a modello. Ma soprattutto, prepararsi alle nuove sfide lanciate dalla recente legge sul c.d. Whistleblowing.

Con questi obiettivi My Governance - la start-up innovativa che si propone di rivoluzionare la gestione dei flussi informativi e documentali in azienda e negli enti pubblici - organizza insieme ad AITRA, Protiviti, Lattanzio Audit & Risk Management il workshop “Il Responsabile della Prevenzione della Corruzione: Conference 2018 - Stato dell’arte, Best Practice ed Evoluzioni” che si terrà a Roma, presso Villa Lubin (sede CNEL) il prossimo 17 maggio dalle ore 9.30 alle ore 13.30.

Il seminario si articolerà in due tavole rotonde ed avrà l’obiettivo di offrire un importante supporto ai responsabili della prevenzione e della corruzione nello svolgimento della loro attività quotidiana.

La prima tavola rotonda introdotta da Giorgio Martellino, Presidente AITRA e da Paolo Peluffo, Segretario Generale CNEL moderata da Paola Balducci del Consiglio Superiore della Magistratura - avrà ad oggetto il tema dei ruoli e delle responsabilità del Responsabile Prevenzione e Corruzione e vedrà confrontarsi Alessandro Cencioni - Managing Director Protiviti, Stefano Toschei - Consigliere di Stato, Francesco Merloni - Consigliere ANAC, Massimo Proietti - Consigliere AITRA e Direttore Internal Auditing / Responsabile della Prevenzione della Corruzione e per la Trasparenza, Angelo Jannone - Chief Audit & Compliance Executive, componente ODV presso Italiaonline e Maurizio Ricciardelli – Responsabile della Prevenzione della corruzione e della trasparenza Regione Emilia Romagna.

La seconda tavola rotonda affronterà il tema della concreta attuazione dei Piani di prevenzione attraverso il confronto tra Francesco Greco - Procuratore Capo presso il Tribunale di Milano e Domenico Vulpiani – Prefetto di Roma.

In tale ambito Davide Caiazzo - CEO e Co-Founder di My Governance - illustrerà le nuove sfide cui sono chiamati i responsabili prevenzione e corruzione a seguito dell’approvazione della nuova legge sul c.d. Whistleblowing.

La nuova legge sul c.d. Whistleblowing, entrata in vigore lo scorso dicembre 2017 - spiega Caiazzo - ha introdotto una modifica all'articolo 54-bis del Testo unico del pubblico impiego (D.Lgs. n. 165 del 2001) e prevede sanzioni pesanti, fino a 50.000 euro, per i responsabili prevenzione e corruzione che non adottino le misure previste per tutelare i c.d. Whistleblower e cioè quei dipendenti che segnalano illeciti appresi nel posto di lavoro”.

Caiazzo spiega dunque perché è particolarmente importante che i responsabili anti corruzione possano essere supportati da idonei strumenti tecnologici: “La tecnologia potrebbe sembrare che c’entri poco con la lotta alla corruzione. In realtà la nuova legge prevede che l’ente si doti di particolari strumenti tecnologici in grado di garantire l’anonimato delle segnalazioni e la presa in carico delle stesse da parte del responsabile anti-corruzione il quale dovrà, dunque, essere in grado di dimostrare con precisione il flusso di informazioni ricevute e la sua attività di verifica e presa in carico. A tutto questo - conclude Caiazzo - ci pensa My Whistleblowing, il tool di My Governance pensato appositamente come fedele alleato dei responsabili anticorruzione, uno strumento formidabile per garantire il perfetto rispetto della normativa da parte degli enti”.

RSVP entro il 8 maggio alla Segreteria Organizzativa AITRA: servizi.aitra@gmail.com

SCARICA LA BROCHURE

 

Iscriviti ora